Giancarlo Giannini in PUCCINI, LA PASSIONE TRA POESIA E DANZA di Emox Balletto

Please follow and like us:

In scena alla Versiliana martedì 14 agosto.

La presenza straordinaria di un attore come Giancarlo Giannini con la sua magnifica voce, la danza dalla bellezza travolgente di Emox Balletto, la musica immortale di Giacomo Puccini, la poesia e la prosa esuberante di Gabriele d’Annunzio e di poeti che hanno cantato la bellezza, l’amore, la passione Un appuntamento affascinante e irrinunciabile, “Puccini, la passione tra poesia e danza” che andrà in scena martedì 14 agosto ( ore 21.30 ) nell’ambito del 39° Festival La Versiliana, direzione artistica di Massimiliano Simoni. La danza di Emox racconterà delle donne, dei motori, dei luoghi a Puccini, della caccia, ma soprattutto delle sue creazioni immortali con la musica più amata, più conosciuta ed eseguita nel mondo insieme ai testi intriganti di D’Annunzio e di altri poeti, interpretati da una grande voce. ( biglietti da 20 a 27, 50 euro. Info 0584 265757 www.versilianafestival.it )

Grande mattatore del cinema ma anche regista, doppiatore, sceneggiatore, narratore, show-man, Giancarlo Giannini nella sua lunghissima e pluripremiata carriera, ha girato più di 110 film e decine di serie e film tv, ricoprendo qualsiasi ruolo ed esplorando tutte le emozioni dell’animo umano, collezionando 6 David di Donatello, 5 Nastri d’Argento, 5 Globi d’Oro e una nomination agli Oscar per la sua performance in “Pasqualino Settebellezze”.
Con lui una giovane Compagnia di danza della Toscana, diretta da Beatrice Paoleschi, ormai un ensemble di riferimento per il Festival Pucciniano, dove ha mandato in scena tutte le sue produzioni più importanti, lanciata verso successi sempre più convincenti, come la recentissima partecipazione al DAP Festival di Pietrasanta e all’International Italian Dance Award di New York a fine agosto.
Vincitrice di prestigiosi riconoscimenti come il Premio MAB, Coreografa dell’anno 2016, invitata alla Biennale Danza a Venezia, alla Fonderia dell’Ater Balletto a Reggio Emilia, Premio della Critica al Festival di Belgrado, Beatrice Paoleschi ha curato, insieme ad Ilaria Cipriani, anche la regia dello spettacolo che manda in scena le grandi passioni di Giacomo Puccini.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *